blog di Pizzo Calabro

L’8 per mille – Manna per la chiesa

RISORSE DELL’8 PER MILLE ALLE CHIESE

 

di Angelo Silvestri

 

 

SUGGERIMENTO DA UN POST IN RETE

safe_imageR

 

 

La chiesa cattolica riceve dallo stato, per effetto dell’ 8 per mille, una grande risorsa economica in un anno (oltre un miliardo di euro), che dovrebbe essere impiegata per opere di carità, per come fa intendere la sua pubblicità persuasiva. Ma la stessa pubblicità tace che in effetti la somma ricevuta viene impiegata diversamente, cioè:

  • Solo il 20% per opere di carità (compreso l’estero)
  • Il restante 80% per Sostentamento del clero e per Opere di culto (come nuove chiese e simili).

 

Tabella della distribuzione dell’ 8 per mille, riferita al 2016.

 

Redditi 2012 ripartiti nel 2016

GETTITO TOTALE ELARGITO 1.257.577.721 EURO

 
% su contribuenti
Quota spettante
Non Scelte ripartite agli altri soggetti
Quota effettiva
elargita
% Quota elargita  su gettito
STATO
6,73
84.634.981
101.580.598
186.215.579
14,81
CHIESA CATT
36,77
462.411.328
554.995.334
1.017.406.662
80,90
ALTRE CHIESE
1,95
24.522.766
29.432.714
53.955.480
4,29
NON SCELTE
54,55
686.008.647
TOTALE
100,00
1.257.577.721
686.008.647
1.257.577.721
100,00
  

Dai dati sopra riportati si delineano 4 soggetti che godono delle quote del gettito annuo::

  • Quota del 6,73 % per lo Stato
  • Quota del 36,77 % per la Chiesa cattolica
  • Quota del 1,95 % per le Altre Chiese ammesse
  • Quota del 54,55 % per Nessuna Scelta

 Le prime tre Quote si riferiscono a soggetti ben definiti, la quarta Quota viene, incomprensibilmente, utilizzata per ripartirla proporzionalmente agli altri soggetti, i quali, vedono crescere così ad oltre il 220% la somma destinata loro dalle scelte dei contribuenti.

In particolare, la chiesa cattolica ottiene una risorsa non più del 36,77% (come previsto), bensì dell’80,90%; una somma pubblica considerevole, di oltre un miliardo di euro in un anno. Ciò appare una trappola per i contribuenti che hanno optato per Nessuna Scelta: con indiscutibile delusione, vedono attribuire la propria preferenza ad altra destinazione.

Secondo Piergiorgio Odifreddi, la chiesa costa allo Stato italiano, per varie spese, 9 miliardi di euro in un anno in totale (equivalente a circa una manovra finanziaria).

Di tutto ciò sopra detto, il contribuente ha informazioni parziali e non esaurienti e la sua credibilità sul valore della scelta dell’ 8 per mille va in crisi. Proprio in periodi non rosei per l’economia italiana, mentre si cerca di mettere al riparo dalla povertà fasce sempre più crescenti della popolazione.

 

 

Nessun commento ancora

Rispondi

Archivi

Calendario

luglio: 2020
L M M G V S D
« Giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Commenti recenti